A T L A N T I D E : LA VERA LEGGENDA DELLA CADUTA (2a Parte)

A T L A N T I D E : LA VERA LEGGENDA DELLA CADUTA (2a Parte)

GUERRE COLONIALI

Nel frattempo scoppiarono disordini tra le forze militari Atlantidee controllate da Aryan, mentre le ex colonie di Atlantide situate nelle aree mediterranee rompevano i legami tradizionali e sviluppavano i loro governi indipendenti.
Le colonie, particolarmente quelle in Grecia e Turchia, videro il cambiamento dall’utopica Atlantide allo stato militare-fascista controllato da Aryan e cercarono di staccarsi. Anche se gli Ariani avevano il confine militare, gli stati mediterranei non soccombettero e le guerre coloniali regionali infuriarono con nessuna delle due parti in grado di dominare l’altra. Le fazioni degli Ariani tentarono di usare sempre di più l’energia cristallina per domare gli avversari. Questo fu fermamente negato dagli Atla-Ra e dalla popolazione della “Legge dell’Uno” di Poseida.

Dagli Ariani vennero fatti parecchi vani tentativi per terrorizzare i Poseidani e tutti furono domati. I Poseidani si vendicarono tagliando l’energia e respingendo gli Ariani. Gli Ariani risposero interrompendo l’approvvigionamento di cibo e manufatti. Ne seguì una grande confusione.

IL CONGRESSO ATLANTIDEO DI UNIFICAZIONE

In un grande schema d’inganni, mascherato come piano di unificazione, gli Ariani proposero ai Poseidani la formazione di un Congresso Nazionale rinnovato per superare le loro divergenze sempre più tese e portare armonia in Atlantide.
Furono inviati rappresentanti della Legge dell’Uno insieme a rappresentanti dei Figli di Belial. Il congresso venne formalizzato con un ugual numero di rappresentanti dalle due parti. Entro breve tempo fu istituita una federazione di sorta con la promessa di una maggiore armonia. Per parecchi decenni sembrò che la promessa di cambiamento e miglioramento potesse scaturire dal Congresso Nazionale.

I Poseidani si sentirono rincuorati e molti di loro abbassarono la guardia. Gli Atla-Ra erano diffidenti e fiutarono l’inganno.

Inizialmente il Congresso Nazionale migliorò i rapporti e vennero promulgate molte leggi superficiali minori che promettevano l’unità. Ma i principali punti di opposizione, la schiavitù genetica e la gestione dell’energia cristallina, rimasero irrisolti.

Tuttavia, tra i Figli di Belial era emersa una leadership carismatica che sedusse le masse in Atlantide convincendole che essi erano la risposta al ritorno di Atlantide al suo perduto Periodo d’Oro di rilevanza e prosperità. I leader di questo gruppo erano le anime che voi conoscete come Hitler e Himmler, in effetti i Nazisti supremi della vostra Seconda Guerra Mondiale. Vennero formate grandi legioni militari e conquistato il vertice con la persuasione politica occulta ed il potere. Gli ibridi mutanti furono usati per terrorizzare quelli che si opponevano loro in Aryan e Og ed in un’occasione questo fu inutilmente tentato a Poseida.

Il potente contingente ariano era maestro di manipolazione e comunicazione. Essi avevano presentato argomenti ben ponderati che mascheravano le loro vere intenzioni e promettevano un compromesso reciproco. Superficialmente la propaganda sembrava realizzabile e convinse molti, compresi i moderati e qualcuno della Legge dell’Uno, della sua speranza di armonia.

In quella che sembrava essere una grande opportunità per la soluzione, dal gruppo di Belial venne proposta una legge per portare l’ingegneria genetica, finora controllata dallo stato di Aryan, sotto il controllo federale, ed in cambio portare il sistema cristallino dei posatori sotto il controllo di un’agenzia governativa. Ci fu un acceso dibattito e discussione con un grande scrutinio nazionale. Venne fissato un voto, ma fallì nel voto del Congresso

TRADIMENTO

Dall’astuta leadership di Belial venne comunque offerto un interessante compromesso, che consentiva alla legge di essere raggirata in base al fatto che un concilio formato da cinque Poseidani e quattro Ariani sarebbe stato a capo di una nuova agenzia governativa per il controllo federale dell’Energia Cristallina.

Il fatto che alla Legge dell’Uno fosse stato dato il controllo di maggioranza apparente del concilio fece apparire il piano molto allettante per la popolazione di Poseida. La legge diceva che nessun cambiamento poteva essere fatto senza il consenso di maggioranza del concilio, ma comprendeva la clausola che, mentre gli Atla-Ra sarebbero rimasti nelle posizioni di comando del dipartimento, essi non sarebbero più stati esenti dai controlli governativi.

Fu incluso un programma di formazione che avrebbe permesso agli ingegneri di entrambe le parti, al di fuori degli Atla-Ra, di essere addestrati per imparare la complessa ingegneria.

Inizialmente, nonostante la diffidenza degli Atla-Ra, il sistema sembrò funzionare e portare una maggiore armonia.

Tuttavia, entro due anni, nel Mediterraneo infuriarono nuovamente le guerre in piena escalation, e le colonie ribelli sembrarono guadagnare vantaggio. Aumentò la pressione per usare i fasci dei cristalli per scopi bellici con il pretesto della sicurezza nazionale. Fu programmata una discussione, un dibattito ed una votazione per il Concilio Governativo. Venne tirata in ballo la sicurezza nazionale ed un senso non schierato di patriottismo manipolato spazzò il paese.

Poi l’inganno entrò in azione. Con grande shock e disappunto dei Poseidani, uno dei membri della Legge dell’Uno del Concilio cambiò posizione. Egli non apparteneva agli Atla-Ra e nemmeno alla Razza Dorata. Era emerso politicamente come leader carismatico, un negoziatore affidabile, che aveva promesso lealtà alla Legge dell’Uno ed aveva conquistato la loro piena fiducia. Era stato preso di mira e sedotto dagli Ariani e cadde vittima delle sue ambizioni.

In seguito, egli provò grande rimorso e trascorse le vite successive tentando di ripagare l’errore. Perché non aveva davvero previsto la conclusione catastrofica e si era lasciato manipolare ciecamente con la promessa del potere e della posizione.

Carissimi, tale è l’illusione del potere.

Vedete, quando si acquisisce potere, quello che può sembrare giusto spesso può essere un’illusione dell’ego. Ogni persona sulla strada della Maestria alla fine deve decidere tra il potere e l’amore. Anche colui che chiamate Hitler pensò che il principale scenario razziale avrebbe permesso un futuro migliore alla terra, con un’incarnazione fisica superiore nell’unica razza finale in cui le anime si sarebbero reincarnate, riducendo le malattie ed eliminando la divisione razziale avendo soltanto una razza “Maestra”.

Anche colui che chiamate Giuda nella vostra allegoria biblica pensò che, trovandosi in stato di detenzione, Gesù sarebbe stato costretto ad usare i suoi poteri divini per svelare la sua Maestria al mondo! Effettivamente il paradosso è che quello che chiamate “Potere” spesso è l’esatto contrario dell’amore.
Vedete come l’ego ed il potere possono ingannare? Lo vedete?

Perciò, attraverso il controllo governativo “legalizzato”, l’uso del complesso energetico cristallino e delle griglie passò sotto il controllo governativo dei Figli di Belial, e tristemente non poté essere invertito.

LA SECONDA LUNA DI ATLANTIDE

Quella che era conosciuta come la “Seconda Luna di Atlantide”, la griglia cristallina dei posatori ed i cristalli di fuoco passarono sotto il controllo governativo, ed il loro uso venne alterato mentre aumentava la conoscenza ariana della programmazione. Gli Atla-Ra inizialmente furono in grado di rinviarne l’uso, ma con il tempo vennero ostacolati.

Ora, come abbiamo accennato in precedenza, la cosiddetta Luna di Atlantide era in realtà un imponente satellite cristallino. Era di costruzione arturiana ed era gestita dal Prete Scienziato della Legge dell’Uno. Il satellite cristallino era un’enorme sfera non presidiata di brillante ingegneria, con un diametro di circa cinque miglia. Era stata usata fin dal Periodo d’Oro di Atlantide, e serviva una miriade di scopi benefici. Amplificava e controllava i vari fasci cristallini inviati dai cristalli di fuoco, di guarigione ed energetici. Era una sorta di macrochip computerizzato che rifrangeva, amplificava e rifletteva in modo potente i raffinati fasci di energia da usare in agricoltura, controllo climatico, controllo delle maree, templi di guarigione, rigenerazione ed il sistema potenziato delle ley energetiche generate dal sistema cristallino dei posatori. Si stagliava nei cieli sopra Atlantide ed appariva come una luna “piena” dorata, ed era perciò conosciuta come la seconda luna di Atlantide. Una banda energetica iridata caleidoscopica di plasma antigravitazionale turbinava intorno alla sfera e spesso appariva come quelle che definite luci nordiche o aurora boreale. La luna satellitare di cristallo non orbitava intorno alla Terra, si muoveva come da programma, si auto-direzionava, cambiando continuamente posizione al fine di svolgere i suoi molteplici compiti su Atlantide, l’Africa e la costa orientale del Brasile.

Dopo che il complesso della Griglia Cristallina passò sotto il controllo federale ariano, il gruppo di Belial inserì i propri tecnici nel gruppo di ingegneria, sostituendo rapidamente i principali dirigenti del dipartimento con i loro. Gli Atla-Ra tentarono di bloccare il loro tentativo di riprogrammare il satellite per scopi bellici, spiegando che il sovraccarico del satellite avrebbe dissipato il campo antigravitazionale che lo manovrava, ed avrebbe potuto causare un incidente catastrofico. Lo scienziato ariano ignorò la protesta. Alcuni degli Atla-Ra vennero minacciati e rimossi, altri iniziarono a sparire misteriosamente. Molti dei Poseidani si sentirono intimiditi ed impotenti mentre il concilio governativo acconsentiva che il satellite diventasse “un’arma strategica di difesa”, sicuro che avrebbe funzionato come programmato e messo velocemente fine alle guerre di ribellione.

Lo scienziato di Belial, con l’approvazione del concilio, riprogrammò un bypass del sistema ed iniziò ad inviare fasci di luce termica distruttiva, usata per avviare le eruzioni vulcaniche e forti terremoti, contro le colonie e le nazioni che si rifiutavano di cedere alle loro richieste. Questi erano diretti sulle aree di quelle che oggi conoscete come Grecia e Turchia e causarono grande devastazione. Effettivamente questo diede agli zelanti ariani il vantaggio così ardentemente desiderato della battaglia e nella loro esultanza ne aumentarono uso, con il sostegno di gran parte della popolazione.

L’ INIZIO DELLA FINE

La Luna di Cristallo iniziò a “sovraccaricarsi”, indebolendo il campo antigravitazionale che la faceva galleggiare nell’aria. Gli Atla-Ra capirono le implicazioni di quello che sarebbe presto successo al crollo della programmazione, ma le loro istanze al concilio continuarono ad essere ignorate. Dopo parecchi mesi di uso prolungato a scopi bellici, il satellite iniziò ad inclinarsi e a spostarsi in modo irregolare, ed ebbe inizio un potente blackout. Gli infaticabili tentativi per correggere questo movimento non ebbero successo.
Agli Atla-Ra fu chiesto di prestare assistenza in questo, la maggioranza rifiutò. Alcuni accettarono di cercare di stabilizzarla per impedire l’imminente catastrofe. Tutti i tentativi fallirono. Il concilio rifiutò il suggerimento di incenerire il satellite, non credendo che si sarebbe schiantato, e minimizzando gli effetti di un impatto, qualora fosse avvenuto.
Tyberonn e Oberonn riunirono un gruppo interno leale agli Atla-Ra e alla Legge dell’Uno per pianificare un circuito di connessione e l’imminente trasferimento dei cristalli di fuoco ed energetici in varie località “sicure” prima del crollo incombente del satellite principale. Questo fu fatto con la tecnologia e l’assistenza degli abitanti di Sirio B.
Il trasferimento dei preziosi cristalli era molto rischioso e richiedeva un’attenta pianificazione e grande segretezza. Doveva essere fatto prima dello schianto della “seconda luna” ed all’oscuro del concilio governativo.

Contemporaneamente altri membri di fiducia degli Atla-Ra lavoravano febbrilmente per raccogliere in fretta ed in sicurezza i dati di registrazione dei cristalli, dei teschi di cristallo e dei registri storici incisi per posizionarli in modo sicuro nello Yucatan, in Alessandria e Giza. Questo venne realizzato solo parzialmente; così tanto non ha potuto essere salvato.

Atlantide aveva numerosi cristalli di potenza collocati in tutte le 5 isole e lungo specifiche vie di collegamento del sistema sotterraneo di labirinti. Gli Atla-Ra sapevano che una volta che la piattaforma-madre modulata della luna satellitare cristallina avesse perso il suo campo antigravitazionale, si sarebbe frantumata con un’enorme esplosione ed in seguito, la sua esplosione avrebbe provocato la distruzione dei principali cristalli e posatori energetici, causando catastrofiche esplosioni secondarie di classe nucleare entro poche ore o giorni dallo schianto.

Gli Atla-Ra ed i Siriani volevano essere sicuri che i cristalli maestri non sarebbero stati distrutti o usati per ulteriori scopi negativi, e che potessero essere salvati per quando l’umanità avrebbe potuto usarli com’era nelle loro intenzioni. Essi compresero che la potenza richiesta per trasportarli sarebbe andata persa dopo lo schianto, e che era necessario un espediente urgente.

Sette degli enormi cristalli primari e due cristalli arturiani leggermente più piccoli ma incredibili vennero trasferiti all’interno dei sistemi di trasporto voluminoso del sistema sotterraneo di tunnel con l’aiuto di Sirio B.
Questi enormi cristalli primari vennero spostati nei campi cristallini atlantidei dell’Arkansas, due vennero ricollocati nelle fattorie sotterranee di cristalli del Brasile nelle zone di Bahia e Mineas Gerais, uno venne spostato nella voragine sotterranea sotto il Monte Shasta ed il grande cristallo di fuoco fu collocato sotto terra in una voragine sotto Bimini Bank nel Mar dei Sargassi. I due cristalli sacri arturiani vennero spostati nelle voragini sotto l’area di Tiajuanaco, Bolivia vicino al Lago Titicaca.
Tutti e nove vennero messi in blocchi dimensionali, in sostanza furono spenti e messi in letargo tramite la tecnologia dei Siriani. Dozzine di altri Cristalli Maestri andarono perduti.

Il resto è storia, come dite voi, storia commovente, perduta secondo il vostro punto di vista tradizionale. Veramente il paradosso della storia dimenticata è che essa contiene le lezioni più significative!
In effetti dopo alcuni mesi di utilizzo del “raggio della morte” termico la tecnologia del grande cristallo satellitare si sovraccaricò, il suo cuscino antigravitazionale si indebolì ed esso si schiantò con la velocità accelerata di un’immensa cometa in una terribile esplosione che devastò la maggior parte di Og ed indebolì pericolosamente la stabilità tettonica della placca atlantidea, vaporizzando enormi sezioni di substrati. Il grande satellite di cristallo si frantumò in miliardi di frammenti cristallini, che adesso riempiono le profonde trincee dell’Atlantico.
Imponenti nuvole di polvere e fumo eruttarono, nascondendo il sole. Onde sismiche e tsunami devastarono l’isola ed inviarono grandi onde su due terzi di Aryan.
In pochi minuti le restanti centrali energetiche esplosero con la potenza di bombe nucleari. I resti dell’esplosione di una di queste centrali energetiche cristalline oggi si possono vedere nella zona nord-orientale del Brasile chiamata “Sete Cicades”.

Atlantide, la costa orientale del Brasile e la costa occidentale dell’Africa furono devastate dai terremoti successivi. Per tre settimane si ebbe panico e caos mentre le restanti aree asciutte si scuotevano e le masse terrestri sprofondavano in mare. La lingua di terra che collegava Poseida e Og allo Yucatan inizialmente rimase al di sopra dell’acqua e fu letteralmente invasa da centinaia di migliaia di Atlantidei che freneticamente cercavano di fuggire in un orrendo esodo pieno di panico. Ogni tipo di vascello marino era preso d’assalto dai rifugiati sopravissuti, terrorizzati.

E poi con uno sconvolgente sussulto, le restanti terre si inabissarono in mare. Lo spostamento dei mari conosciuto come la grande alluvione produsse dozzine di enormi tsunami che si riversarono sul Sud America, Africa ed Europa.

E’ una scena che per moltissime vite ha tormentato ed oscurato i ricordi di molti di voi, che effettivamente ne faceste parte. Carissimi, è ora di lasciarli andare.

INTENTO E BENE SUPREMO

Così tanti di voi credono che ogni cosa succeda come deve succedere, come “deve” essere.

Carissimi, non è sempre così. Le cose succedono nel modo in cui succedono, come un insieme di molti potenziali. Ed effettivamente da una prospettiva più elevata gli eventi accadono come “s’intende” che accadano, e sottolineiamo la parola intento. Voi siete i creatori degli orizzonti dei vostri eventi.

Ma, Carissimi, gli eventi non succedono per il bene supremo finché non create il bene supremo. La Caduta di Atlantide non era il bene supremo e non lo sarà fino a quando non lo ricreerete in quanto tale.

Se tutto avvenisse per il bene supremo, voi non vi reincarnereste. Nella drammatica scuola della “realtà” ologrammica ripeterete ciclo dopo ciclo fino a quando imparerete questo. Capite, Carissimi?

Il tempo e la probabilità sono un bel paradosso illusorio… ed ecco perché vi diciamo che l’Era d’Oro di Atlantide è in realtà una prospettiva degli eventi dal vostro futuro che avete attirato nel vostro “apparente” passato!

I CRISTALLI DELL’ARKANSAS

E così adesso facciamo un salto in avanti di 12.500 anni ed osserviamo il ruolo della colonia atlantidea che chiamate Arkansas.

L’Arkansas è stato appositamente scelto per ospitare i tre principali mega cristalli per diverse ragioni.

1. Una miniera di cristalli ed un’area di raccolta erano già in uso. Come risultato uno dei principali tunnel interdimensionali da Poseida era già pronto ed erano disponibili strutture di trasporto per trasportare i cristalli alla zona. Gli Atlantidei avevano sviluppato delle tecniche che consentivano la crescita estremamente accelerata dei cristalli e c’erano delle profonde caverne preesistenti che sarebbero state completamente fuori della portata delle aziende minerarie.
2. Si era capito in anticipo che il vortice situato nella zona dell’Arkansas avrebbe avuto un ruolo determinante nell’Ascensione Planetaria del 2012. La geologia unica dei quarzi, diamanti, magnetite magnetica, ferro, pietra calcarea e delle immense caverne facevano dell’Arkansas l’incubatrice perfetta per le piantagioni cristalline. I cristalli erano stati piantiti e cresciuti in Arkansas per migliaia di anni prima del diluvio.
3. La presenza di metalli magnetici nei letti dei cristalli rendeva più facile la collocazione e la messa in letargo dei maestosi cristalli atlantidei all’interno delle strutture preesistenti.
4. Una colonia molto benevola di Lemuriani dalla pelle blu esiste nel sottosuolo dell’Arkansas, come pure una base sotterranea dei Siriani. I due furono d’accordo ad essere i custodi dei cristalli dormienti.

Ora, i tre cristalli collocati in Arkansas sono preprogrammati per una griglia di rete che si connette in modo assiotonale con gli altri cinque enormi cristalli maestri collocati in Brasile, Shasta, Bimini ed i due squisiti cristalli di saggezza posti sotto il Lago Titicaca. Questi sono Cristalli specializzati in Guarigione, Saggezza, Energia e Trasporto, usati nel Tempio dell’Uno, il Tempio di Thoth, il Tempio del Rubino di Fuoco ed il Tempio della Rigenerazione.

I cristalli furono appositamente posti in aree di grande importanza per la nuova terra emergente nell’Ascensione del 2012. Aree che erano facilmente accessibili tramite il sistema atlantideo di tunnel interdimensionali che sarebbero emerse come punti infiniti di un mega vortice nel tempo attuale. La Città di Smeraldo del Femminile Divino funge da attivatore, da collettore in cui reagiscono tutti gli altri Cristalli dei Templi.

Questi sono elencati con luogo di collocazione e date di attivazione come segue:

Arkansas:
1. Cristallo Blu della Conoscenza 8-8-8
2. Cristallo di Smeraldo della Guarigione 9-9-9
3. Cristallo di Platino della Comunicazione 11-11-11

Bimini Bank:
1. Cristallo Rubino di Fuoco di Energia 12-12-12

Brasile:
1. Cristallo d’Oro di Rigenerazione Guaritrice 9-9-9
2. Cristallo Viola del Suono 10-10-10

Monte Shasta:
1. Cristallo di Interfaccia Multidimensionale 9-9-9

Tiajuanaco – Lago Titicaca, Bolivia:
1. Cristallo Sole-Luna di Luce 9-9-9
2. Cristallo Sacro di Thoth 12-12-12

E così vi ricordiamo che nel 2008 il Cristallo Blu di Saggezza e Conoscenza è ritornato alla funzionalità, il 9-9-9 il Cristallo di Smeraldo, il Cristallo d’Oro ed il Cristallo OM tutti si sono risvegliati in un progetto attivo. Il Cristallo di Smeraldo del Femminile Divino ha poi assunto il ruolo di punto di attivazione per tutti i Cristalli Maestri.

Così siate consapevoli che il 10-10-10, il 10 ottobre 2010, la griglia cristallina 144 si attiva all’84% e a sua volta attiva ed innesca ulteriormente il programma della sequenza temporale per i restanti Cristalli Maestri. Ognuno si aprirà sui portali delle triplici date.

Ognuno sarà legato all’attivazione dei due rimanenti aspetti stellati della griglia 144, il doppio penta-dodecaedro. I primi 10 di questi 12 aspetti saranno totalmente in funzione il 10-10-10.

ACCENSIONE E RIPROGRAMMAZIONE

L’effetto di questi cristalli inizialmente sarà molto sottile, tuttavia quella sottile forza sarà immediatamente avvertibile per le persone empatiche.
L’effetto sarà una maggiore sensazione di benessere, soprattutto all’interno dei vortici dell’Arkansas, del Lago Titicaca e del Brasile.

A tutti coloro che visitano questi archi vorticosi dei cristalli, nella fase fisica od eterica, sarà offerta l’opportunità di acquisire potere con la conoscenza e la potenza dei loro codici cristallini. Tuttavia siate consapevoli che dovete avere un quoziente di luce sufficiente per assorbire questa frequenza Mer-Ka-Nica.

La prima fase rappresenta la saggezza, e la seconda fase sarà la guarigione eterica di Atlantide, ed il legame con la nuova Età dell’Oro dell’umanità.

Ci sarà un rombo d’oro che si formerà tra il Brasile, il Lago Titicaca, l’Arkansas ed il Monte Shasta e nel 2020 questo diventerà una stella a cinque punte, che formerà una rete globale con tutti i punti d’infinito sul pianeta.

Il risveglio dei cristalli, che inizia in Arkansas, aprirà il portale per la dimensione ricettiva che segna il ritorno dei fratelli stellari. Ritorno è un termine improprio, poiché in realtà essi non se ne sono mai andati. Piuttosto l’umanità ha perso la capacità frequenziale per percepirli.

CONCLUSIONE

I Cristalli Atlantidei aprono l’accesso eterico, i portali dimensionali che permetteranno all’umanità la cui vita è a base carbonio di interfacciarsi con quelli della vita bio-plasmica.
Dovete capire, Maestri, che voi esistete in un parallelo multidimensionale. Voi siete davvero i Siriani, siete i Pleiadiani, e siete gli Arturiani e molto di più! Siete tutte le scintille multidimensionali del Maestro Creatore Dio! E’ vero!
Il portale si aprirà ulteriormente nel 2010 nel vortice cristallino dell’Arkansas, e quelli di voi che si connettono con i Cristalli Maestri saranno in grado di sperimentare la propria multidimensionalità, alquanto gioiosamente, alquanto facilmente nel tempo, mentre sviluppate il quoziente di luce e l’impeccabilità per fare questo.

Carissimi, all’interno dell’energia del Vortice dell’Arkansas si trova un’energia cristallina diversa da tutte quelle che avete sperimentato dopo il Periodo d’Oro di Atlantide 20.000 anni fa.
Dentro la frequenza cristallina quantica potete guarire ciò che deve essere guarito, aprire ciò che deve essere espanso, ed offrire uno straordinario allineamento alla conoscenza di squisita beatitudine.

Dentro questa crescente energia sarete in grado di connettervi con una forza cristallina vivente che contribuirà all’espansione della vostra Mer-Ka-Na nella vostra divinità multidimensionale. Nel vostro Divino Sé! E’ vero, Carissimi, ed il tempo è ADESSO.

Maestri, è la fine dell’inizio! Il sognatore si risveglia!

Io sono Metatron e voi siete molto amati!

… E così è.

∞ 8 ♀ 8 ∞

> L’Arcangelo METATRON tramite James Tipton [Tyberonn]<

A T L A N T I D E : LA VERA LEGGENDA DELLA CADUTA (2a Parte)ultima modifica: 2014-04-16T15:29:53+00:00da subbuteo63
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “A T L A N T I D E : LA VERA LEGGENDA DELLA CADUTA (2a Parte)

  1. Pingback: A T L A N T I D E LA CADUTA | Scarabeokheper

Lascia un commento