Sentiamo l’invisibile

Quante piccole cose possono nasconderne di grandi! Per scoprirle non ci si deve fermare soltanto alle forme, ma occorre cercare il principio, lo spirito al di là delle forme, ossia imparare a
percepire maggiormente quella che è l’essenza di un essere vivente per poter meglio comunicare con lui.

Vedete un cristallo o un fiore, un uccello, un essere umano…
Chiedetevi quali sono le potenze invisibili che hanno lavorato su quella forma. Cercate l’invisibile dietro ciò che è visibile: non esiste pratica più istruttiva, poiché è sempre nell’invisibile che si prepara ciò che un giorno si manifesterà nel mondo visibile.

Un amico viene a trovarvi: non pensate che potreste avere con lui contatti più ricchi se cercaste di indovinare quali sono le potenze che hanno presieduto alla formazione del suo volto, o che
gli hanno dato quell’andatura, quella voce?
… Vi sono tantissime cose da scoprire al di là di ciò che si vede!”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

fonte http://www.visionealchemica.com/

Sentiamo l’invisibileultima modifica: 2015-04-23T20:24:31+00:00da subbuteo63
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Sentiamo l’invisibile

  1. Pingback: Sentiamo l’invisibile | Misteri e Controinformazione – Newsbella

Lascia un commento