FU SVELATA NEL ’36 LA TRAMA PER DEMOLIRE LA CHIESA!

La visione di Re Salomone
Il Complotto Sionista-Massonico del 1936
di Henry Makow
Nel 1936, due giornali cattolici resero palese il contenuto di certe argomentazioni svoltesi pochissimo tempo prima in un congresso privato del B’nai B’rith* a Parigi. L’articolo identificava la Chiesa di Roma come supremo nemico della massoneriagiudaica.
*(Il B’nai B’rith è un ordine segreto sionista-massonico in cui nessun Gentile, cioè non ebreo, è ammesso).
“Abbiamo oscurato la Chiesa cattolica con le calunnie più ignominiose”. Il pezzo descriveva anche il programma sionista degli Illuminati sulla dominazione mondiale come risulta dai “Protocolli di Sion” (Cfr. QUI e per approfondire QUI e QUI; ndt). Si tratta di paranoia o di un avviso terribile ignorato? Decidete voi.
“E i Gentili (o pagani; ndt), nella loro stupidità, si sono rivelati più allocchi di quanto non supponessimo. Ci saremmo aspettati più intelligenza e più comune senso pratico, ma non sono migliori di un gregge di pecore.
Lasciateli brucare nei nostri campi affinché diventino abbastanza grassi da essere degni di venire immolati al nostro futuro Re del Mondo*…”
*(L’Anticristo o loro Messia. L’intera frase, emblematica, è un anticipo di quelle che sono state pubblicate; ndt).
Uno di questi giornali era il “London Catholic Gazette” che, appunto nel febbraio del ’36, titolava in modo sensazionale: “Il Pericolo Giudaico e la Chiesa Cattolica”. (Cfr. QUI; ndt)
Tale organo mensile, che rappresentava la Comunità Missionaria britannica, stava citando i discorsi pronunciati in una serie di incontri segreti ebraici nella capitale francese.
Poche settimane dopo, il settimanale parigino “Le Reveil du Peuple” (Il Risveglio del Popolo) pubblicò un’affermazione simile, ribadendo che le dichiarazioni erano state fatte a Parigi in un congresso del B’nai B’rith.
Il Pericolo Giudaico e la Chiesa Cattolica
Che ci sia stato e che ci sia ancora un problema giudaico nessuno può negarlo. Sin dal rifiuto di Cristo da parte di Israele, 1900 anni fa, gli Ebrei si sono dispersi in ogni dove e, malgrado le difficoltà e le persecuzioni, hanno saputo imporsi come potenza in quasi tutte le nazioni d’Europa.
Alla luce di tale problema, che investe in modo molto speciale la Chiesa cattolica,pubblichiamo i seguenti incredibili estratti da una serie di discorsi recentemente tenuti sotto l’egida di una società ebraica a Parigi.
Il nome del nostro informatore deve rimanere nascosto. È conosciuto da noi, ma a causa dei suoi attuali e particolari rapporti con gli Ebrei, abbiamo accettato di non rivelare la sua identità, né di aggiungere altri dettagli sulla riunione parigina se non i seguenti che, sebbene talvolta liberamente tradotti, riflettono però sostanzialmente il senso delle affermazioni originali:
 
 
“Sino a quando tra i Gentili rimarrà vivo qualsiasi concetto morale concernente l’ordine pubblico e non saranno sradicati il patriottismo, la dignità e la fede, il nostro regno non potrà stabilirsi nel mondo…”
 
“Abbiamo già compiuto una parte del nostro lavoro, ma non possiamo ancora affermare che tutto il progetto sia terminato. C’è ancora una lunga strada da percorrere prima di poter abbattere il nostro maggiore avversario che è la Chiesa Cattolica.
 
Dobbiamo sempre tener presente che essa è l’unica Istituzione che resiste, e fintantoché rimarrà in piedi, impedirà il nostro disegno…”
 
“La Chiesa di Roma, con la sua opera metodica e con gli insegnamenti morali e costruttivi, manterrà di continuo i suoi figli in uno stato d’animo tale da renderli troppo autonomi per cedere al nostro dominio e ad inchinarsi davanti al nostro futuro Re di Israele…
 
Questo è il motivo per cui ci siamo impegnati ad individuare il modo migliore di scuotere la Chiesa Cattolica dalle sue fondamenta.”
 
“Abbiamo diffuso lo spirito di rivolta e del falso liberalismo tra i popoli delle nazioni, così da indurli ad allontanarsi dalla propria fede cristiana e a vergognarsi di professare i precetti di tale Religione obbedendo ai Comandamenti prescritti.
 
Siamo riusciti a portarne molti a vantarsi di essere atei, e ancor più, a gloriarsi di essere discendenti della scimmia!
 
Abbiamo dato loro nuovi concetti, impossibili a realizzarsi, come il comunismo, l’anarchismo e il socialismo, che servono ora al nostro progetto… I pagani ottusi li hanno accettati con il massimo entusiasmo, senza rendersi conto che queste teorie ci appartengono, e costituiscono il più potente strumento contro di loro…”
 
 
 
 
I Gentili edificano le loro stesse Prigioni
 
“Abbiamo oscurato la Chiesa Cattolica con le calunnie più infamanti, e macchiato la sua storia disonorandone le attività più nobili.
 
Abbiamo attribuito ad essa gli errori dei suoi nemici, attirandoli in questo modo verso di noi, tanto che siamo testimoni con grande nostra soddisfazione, delle ribellioni anti-Ecclesia in diversi paesi…
 
Abbiamo coperto il suo Clero di odio e di ridicolo, sottoponendolo al disprezzo della folla… e indotto a considerare obsoleta la pratica religiosa cattolica… come una semplice perdita di tempo.”
 
“E i Gentili, nella loro ottusità, si sono dimostrati più stolti di quanto non ci aspettassimo. Ci saremmo attesi più intelligenza e più senso pratico, ma non sono migliori di un branco di pecore. Lasciateli pascolare nei nostri campi affinché diventino grassi a tal punto da essere degni di venire immolati al nostro futuro Re del Mondo…”
 
“Abbiamo fondato molte società segrete che operano per il medesimo scopo sotto i nostri ordini e direttive, e concesso loro il privilegio, davvero grande, di unirsi a noi nelle organizzazioni che, grazie al nostro oro, sono adesso più floride che mai.
 
Tuttavia, restiamo sempre noi i depositari del segreto che essi, prendendo parte ai nostri intrighi, tradiscono i loro più preziosi interessi; perciò non dovranno mai sapere che tali compagnie sono di nostra creazione e che servono al nostro disegno…”
 
“Uno dei molti trionfi della Massoneria consiste nel fatto che i pagani diventati membri delle nostre Logge non dovranno mai sospettare di essere “usati” per costruire le loro stesse carceri, sulle cui terrazze erigeremo il trono del nostro Re Universale di Israele.
 
Non dovranno mai sapere che li stiamo comandando per forgiare le catene del loro asservimento al futuro Re del Mondo.”
 
 
 
 
Infiltrazione
 
“Finora, abbiamo considerato come esterna la strategia degli attacchi alla Chiesa Cattolica, ma questo non è tutto. Vi spieghiamo ora come è proceduto il nostro lavoro per affrettarne la rovina e come siamo riusciti a penetrare nelle sue cerchie più intime portando alcuni esponenti del Clero a diventare pionieri della nostra causa.
 
Oltre all’influenza della nostra filosofia, abbiamo intrapreso altri passi per aprire una breccia nella Chiesa di Roma. Vi espongo come questo è avvenuto.
 
Abbiamo indotto alcuni dei nostri figli ad unirsi al corpo ecclesiale, con l’esplicita intimazione di lavorare in maniera più efficace per la disintegrazione della Chiesa Cattolica, creandovi scandali all’interno.
 
Abbiamo quindi seguito i consigli del nostro Principe dei Giudei, che così saggiamente ha detto: «Lasciate che alcuni dei vostri figli diventino canonici per distruggere la Sacra Istituzione».
 
Disgraziatamente, non tutti gli ebrei «convertiti» si sono dimostrati fedeli alla missione loro affidata. Molti ci hanno persino traditi, ma altri hanno mantenuto la promessa ed hanno onorato la parola data. Così il Consiglio dei nostri Anziani si è rivelato vincente.” (Cfr. QUI;ndt).
 
 
 
 
Rivoluzione
 
“Siamo i Padri di tutte le Rivoluzioni ‒ anche di quelle che a volte si ritorcono contro di noi. Siamo i Maestri supremi della Pace e della Guerra, possiamo vantarci di essere i Creatori della RIFORMA!
 
Calvino era uno dei nostri Figli, discendeva da noi; era stato incaricato e sospintodalle autorità ebraiche, per mezzo delle nostre finanze, a redigere lo schema sovversivo.
 
Anche Martin Lutero cedette all’influenza degli amici ebrei e di nuovo, per mezzo della stessa governance e finanza, il complotto contro la Chiesa ebbe successo…”
 
“Grazie alla nostra propaganda, alle teorie sul liberalismo e ai travisamenti della libertà, le menti di parecchi pagani erano pronte ad accogliere la Riforma. Si separarono dalla Chiesa Cattolica per cadere nel nostro laccio, e così, la millenaria Istituzione ne risultò talmente indebolita da ridurre quasi a zero l’autorità sui re dei Gentili.”
 
“Siamo grati ai protestanti per la loro lealtà ai nostri desideri, anche se la maggior parte di essi, nella schiettezza della propria fede, è inconsapevole della fedeltà a noi piuttosto che a Dio.
 
Siamo loro grati, altresì, per il magnifico e continuo aiuto fornitoci nella lotta contro la roccaforte della civiltà cristiana e nella preparazione all’avvento della nostra supremazia sul mondo intero e sui domini dei pagani.”
 
“Fino ad ora siamo riusciti a rovesciare la maggior parte dei Troni d’Europa, il resto seguirà in un prossimo futuro; la Russia ha già aderito al nostro dominio; la Francia, con il suo governo massonico, è sotto il nostro potere.
 
L’Inghilterra,  nella  sua  dipendenza  dalle  nostre  finanze,  è ai nostri piedi, e con il suo protestantesimo è la nostra speranza per la distruzione della Chiesa Romana.La Spagna e il Messico non sono che giocattoli nelle nostre mani e numerosi altri paesi, inclusi gli Stati Uniti, sono già caduti davanti alle nostre cospirazioni.” (Cfr. QUI; ndt).
 
 
 
 
La Chiesa Cattolica resta l’Ultimo Bastione…
 
“Ma essa è ancora viva… Dobbiamo distruggerla senza il più piccolo indugio e senza la benché minima compassione.”
 
“La quasi totalità della stampa del pianeta è sotto il nostro controllo… quindi, fomentiamo in maniera ancor più violenta l’odio del mondo contro la Chiesa Apostolica. Intensifichiamo le nostre attività nell’intaccare la moralità dei Gentili.
 
Diffondiamo lo spirito della rivoluzione nelle menti dei popoli. Devono essere indotti a disprezzare il patriottismo e l’amore per la famiglia; a considerare la fede come perdente, l’obbedienza al Magistero ecclesiale come un servilismo degradante,affinché possano diventare sordi al suo appello e ciechi ai suoi avvisi contro di noi.
 
Cerchiamo soprattutto di impedire ai cristiani al di fuori della Chiesa di Roma di unirsi ad essa o ai non-cristiani di aderirvi, altrimenti il più grande ostacolo al nostro potere sarà rafforzato e tutto il lavoro distrutto. Se la macchinazione sarà svelata, i Gentili si rivolteranno contro di noi con lo spirito di vendetta, e il nostro dominio sopra di loro non sarà mai realizzato.”
 
“Teniamo a mente che fin quando esisteranno dei nemici attivi, operanti per noi in seno alla Chiesa Cattolica, possiamo sperare ancora di diventare i Signori del Mondo…
 
E ricordiamo sempre che il futuro Re giudaico non regnerà mai sul pianeta prima che il Papa di Roma sia detronizzato (e ci sono riusciti con Ratzinger! Ndt), così come tutti gli altri governanti dei Gentili sulla Terra.”
 
Si noti il saluto massonico di Bergoglio, con il pollice sulla prima nocca dell’indice!
Traduzione, adattamento e cura: Sebirblu.blogspot.it
Fonte: henrymakow.com

Post Scriptum
Desidero ringraziare apertamente l’ottimo giornalista e scrittore Maurizio Blondet(QUI il suo sito, e QUI qualche notizia su di lui) che per la seconda volta mi ha onorato della sua ospitalità pubblicando due miei post: il primo su Bergoglio QUI, e il secondo, con mia graditissima sorpresa, QUI.
Apprezzo  molto  il  pensiero di questa  persona  che  spesso  coincide  perfettamente con il mio, tanto è vero che a mia volta ne ho riportato alcuni articoli, rintracciabili cliccando il suo nome sulle etichette.
Grazie davvero di cuore, gentile signor Blondet, perché ricevere tali gratifiche da un uomo come Lei, porta un grande incoraggiamento all’opera che svolgo, invitandomi a proseguire nel cammino intrapreso per accrescere la consapevolezza di quanti ancora non realizzano in quale drammatica situazione ci troviamo oggi.
Che Dio La benedica per il suo magnifico lavoro di divulgazione e avanti sempre…perché il Cielo è con noi!
Sebirblu
FU SVELATA NEL ’36 LA TRAMA PER DEMOLIRE LA CHIESA!ultima modifica: 2017-07-17T19:32:00+00:00da subbuteo63
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento