L’integrazione delle energie

“Alcuni di voi a volte si sentono una sensazione di freddo. L’integrazione di potenti energie di transizione, di profonda trasformazione, in grado di creare questa sensazione di freddo intenso.

Per non sentire questo freddo interiore, è necessario liberare dalla energie antiche. Come?Ancora una volta lasciando andare, per non essere troppo in rabbia interiore, (rabbia interiore non è sempre percepibile), da non preoccuparsi tanto di quello che stiamo vivendo, di coloro che vi circondano, cercando di essere il più positivo possibile per essere in grado di integrare senza difficoltà questi magnifici energie di trasformazione e di transizione.

Che cosa si deve anche fare è restituire queste potenti energie che si integrerà, vale a dire dare loro di nuovo alla Terra, ai vostri fratelli umani, per tutto ciò che vive. I terapeuti dovrebbero cercare di avere esseri che li circondano profitto da esso se hanno bisogno di.

Terra l’elettricità statica, allineare voi stessi spesso a riequilibrare le proprie energie con le potenti energie che si ricevono ed essere consapevoli di tutto ciò che si integrano e accetti.

Non è sempre facile per voi accettare le modifiche. Siete così abituati a ciò che si sa di voi stessi che non si vuole andare verso l’ignoto, lo sconosciuto in relazione a voi stessi, al vostro comportamento, per le vostre sensazioni, anche l’ignoto in relazione alla vostra evoluzione!

Se davvero desidera integrare le energie senza che vi sia alcuna dualità in voi, sempre cercare di vedere la vita in senso positivo, non importa cosa succede a te.

Non essere ‘lamentano’ della vita, essere felice, semplicemente, ed essere nella gioia, non importa quello che stiamo vivendo! Per essere sempre lamentarsi in modo permanente nutre l’energia di denunce. A volte gli esseri umani non sono consapevoli del fatto che essi sono lamentano;parlano dei loro problemi, ma per parlare di un problema minore è da lamentarsi! In un modo o nell’altro tutti si lamentano, in modo da essere vigili, provare a vedere la vita in modo diverso e per rendere grazie sempre per tutti i doni e tutte le grazie che la fonte che si dà.

Invece di vedere tutto ciò che non sta andando bene in voi, attorno a voi e con i vostri parenti, cercare di vedere tutto ciò che sta andando bene, tutto ciò che è positivo, tutto ciò che si eleva e li eleva.

Si tratta di un funzionamento diverso che si deve a poco a poco acquisire; sappiamo che è possibile acquisire un nuovo modo di funzionamento, di pensare, di amare e di offerta. Non più dare energia a ciò che è inferiore a voi e anche a ciò che è inferiore intorno a voi. Quando si parla di ciò che è inferiore intorno a te, vogliamo dire che se, tra quelle persone intorno a te, ci sono «denuncianti» e che si entra nella loro energia, vi diamo energia per quello che sono, invece di aiutarli.

Quando il carico è troppo difficile da sopportare, quando si è in difficoltà emotive o affettive, offrire questo peso per la Sorgente, metterlo in mano dicendogli che è troppo pesante per voi e chiedendogli di aiutarvi.

Un onere non può essere pesante, tranne nel momento in cui ti manca la fiducia, la fiducia in se stessi, la fiducia nell’aiuto che i piani di Luce ti danno.

Un onere può anche essere pesante quando non si hanno abbastanza amore e considerazione per voi stessi, quando dubitate tutti i doni che la vita può offrire e che tu non offre.A volte non li vedi, molto semplicemente!

Possiamo capire le difficoltà di esseri umani, ma ciò che può sembrare difficile da oggi non sarà più così domani o il giorno dopo, perché avrete capito, si dovrà lasciare andare, avrete evoluto attraverso le difficoltà. “

È possibile riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni:

  • che non sia tagliato
  • che non vi è alcuna modifica di contenuto
  • che si fa riferimento al nostro sito web   http://ducielalaterre.org
  • che si parla il nome di Monique Mathieu
L’integrazione delle energieultima modifica: 2014-12-22T16:45:21+01:00da subbuteo63
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento