Monique Mathieu: Le sofferenze di Gesù

Le sofferenze di Gesù
 Immagine correlata

«Gesù, contrariamente a ciò che pensate, non ha provato dolore fisico e morale. Sapeva molto bene ciò che gli sarebbe successo e ciò che gli esseri umani gli avrebbero fatto.

Egli aveva la possibilità di non vivere la crocifissione. Perché l’ha vissuta? Per lasciare l’impronta del suo vissuto nella coscienza degli esseri umani, e per lasciare l’impronta del suo Amore e del dono di sé stesso.

Pensate che un Essere come Gesù, che era molto più di un grande Iniziato, non avesse la possibilità di parlare al proprio corpo per eliminare qualsiasi sofferenza? Certamente, viene rappresentato con la sua croce; ma questa è un’immagine. Che l’abbia fatto oppure no, non ha nessuna importanza! Egli ha vissuto tutto questo per lasciare un’immagine! Tuttavia voi, esseri umani, vedete solamente l’immagine oscura, solo la crocifissione, non vedete l’Essere straordinario che è stato!

Come viene rappresentato nelle vostre chiese? Con una corona di spine in testa e del sangue che cola sulla sua fronte. Questa non è la rappresentazione che Egli voleva! Egli voleva essere rappresentato come una Persona che risuscitò.»

Ancora una volta, gli esseri umani hanno commesso degli errori.

Così, nelle chiese, mostravano un Gesù glorioso, circondato dalla Luce, questo avrebbe dato alla gente il coraggio di diventare molto più luminosi e di seguirlo, ma il potere dei religiosi ha fatto in modo di mostrare la sua sofferenza e non la bellezza del gesto d’Amore che ha compiuto per gli uomini.

Quindi Gesù non ha provato sofferenza! L’unica cosa che ha potuto provare, è la pena per gli esseri umani che non avevano capito, quando aveva cercato di spiegare loro che cos’è l’Amore, in particolare durante il discorso sulla Montagna, e naturalmente in molti altri discorsi. Egli aveva cercato di formare (e lo ha fatto) i suoi «ministri», i suoi rappresentanti.

Cos’è rimasto di tutto ciò che ha insegnato agli uomini? Delle religioni restrittive che si sono un po’ distrutte l’un l’altra, e che del resto continuano a distruggersi, delle religioni che non hanno unito gli uomini ma li hanno divisi!

Tuttavia tutto è stato utile per permettere agli uomini di avere del discernimento e di andare oltre a quanto viene detto nelle religioni. Non vogliamo dire che questa o quella religione è sbagliata, diciamo che tutto serve ad evolvere, anche le cose peggiori che potete vivere attualmente.

Quindi tutto serve per crescere, per sapere ciò che volete, per prendere posizione e sapere ciò che non volete più; non parliamo di quello che non volete, parliamo di ciò che non volete più”.

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :

  • che non sia tagliato,
  • che non subisca nessuna modifica di contenuto,
  • che fate riferimento al nostro sito  http://ducielalaterre.org
  • che menzionate il nome di Monique Mathieu.
Monique Mathieu: Le sofferenze di Gesùultima modifica: 2017-12-18T18:03:16+01:00da subbuteo63
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento